Vai menu di sezione

Casa Piazza

(di proprietà comunale)

L’edificio in oggetto è posto nel centro storico di Pieve, nel sec. XVI già proprietà di Francesco Biatello “ Cucho” e nel  1753  del dr.Giorgio Amando Piazza, nel 1788 di don Giuseppe Piazza, poi Luigi Piazza, e nel 1860 risulta a nome di Simion Michele eredi. Fino all’anno 2005 l’edificio è stato casa privata di civile abitazione, e successivamente fu acquistato dall'ex Comune di Transacqua in considerazione del suo valore storico-artistico. Esso costituisce classico esempio di “casa padronale” con tetto ora a tre falde, e composta da quattro livelli di piano, caratterizzata dalla presenza di bugnature d'angolo, incorniciature a rilievo di finestre, cornicioni di coronamento sottogronda, oculi sommitali, fregi, stipiti e inferriate, nonché dalla presenza di un pregevole pavimento ligneo con “rosa dei venti” a otto punte, ed affreschi interni ed esterni, tra i quali quello riportante l'iscrizione su cartiglio dipinto “INTELLECTUM DAT PARVULIS …  1750”,  tradotto come “La tua parola nel rilevarsi illumina, dona saggezza ai semplici (bambini)”; era probabilmente questa la stanza dove l’abate don Giuseppe Piazza teneva una scoletta privata.

Nel 2012 il palazzo è stato oggetto di campagna di indagine conoscitiva con esecuzione di analisi e prove ai fini della conoscenza materiale e strutturale, e sulle facciate interne ed esterne sono stati eseguiti  sondaggi stratigrafici propedeutici al restauro.

Nel 2018 il Comune ha eseguito il rifacimento della copertura avente struttura lignea e manto in scandole di larice.

 

Tipologia di luogo
Monumento
Collocazione geografica

Come arrivare

Pagina pubblicata Venerdì, 02 Novembre 2018 - Ultima modifica: Sabato, 30 Marzo 2019

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto