Ti trovi in:

Home » Comune » Comunicazione » In evidenza » San Martino di Castrozza, a breve inizieranno i lavori per il completamento della nuova Sala Civica

San Martino di Castrozza, a breve inizieranno i lavori per il completamento della nuova Sala Civica

di Sabato, 30 Settembre 2017
Immagine decorativa

Appaltate le opere relative alla nuova sala, situtata in via Pez Gaiart a San Martino di Castrozza, per un importo complessivo di 173.025,56. Il progetto è stato curato dall'architetto Marco Toffol, i lavori saranno realizzati dall'Impresa Zugliani Srl  

San Martino di Castrozza avrà molto presto una nuova sala civica destinata a residenti e turisti, dove si potranno tenere conferenze, eventi e mostre con ampi spazi dedicati. Nei giorni scorsi, sono stati appaltati i lavori per il completamento della struttura in via Pez Gaiart. La sala civica è situata al secondo piano ed è costituita da un locale principale e da due locali secondari. 

Il progetto curato dallo Studio dell'architetto Marco Toffol, prevede di utilizzare la parte centrale dei locali, come sala conferenze, con sedie amovibili, ipotizzando la possibilità di un utilizzo per mostre temporanee, utilizzando invece la superficie espositiva fornita dalle pareti laterali, eventualmente ampliata tramite il posizionamento di pannelli. 

Lungo il lato nord verrà realizzato un locale destinato a depositare le suppellettili necessarie al cambio di destinazione d’uso della sala. Lungo la muratura interna sud vengono collocati i servizi igienici, con possibilità di utilizzo da parte di portatori di handicap. La saletta situata all’angolo sud-est sarà destinata ad ospitare riunioni di gruppi di volontariato locali oppure come prolungamento del percorso di visita espositivo. 

Nella saletta contigua, si ipotizza il posizionamento di un’esposizione permanente sfruttando la lunga parete lato nord. Un servoscala permetterà di rendere accessibile tali locali. All’ingresso dello spazio principale verrà posto il banco ricevimento/accoglienza con retrostante guardaroba, gestibile da un solo addetto. 

L’ingresso avverrà dalla scalinata esistente, che serve attualmente i locali di servizio del medico di guardia, o tramite l’ascensore che collega tutti i piani dell’edificio. Tutto il piano sarà privo di barriere architettoniche ed accessibile a portatori di handicap.