Ti trovi in:

Home » Comune » Comunicazione » In evidenza » Ciclopedonale Navoi - Clarofonte, affidata la progettazione definitiva ed esecutiva

Ciclopedonale Navoi - Clarofonte, affidata la progettazione definitiva ed esecutiva

di Martedì, 22 Agosto 2017
Immagine decorativa

Il progetto di 599.877,43 euro, prevede il collegamento dei due tratti di pista ciclopedonale attualmente scollegati a Primiero

Via libera nelle scorse settimane, all'incarico per la progettazione definitiva ed esecutiva del percorso ciclopedonale tra via Navoi e via Clarofonte a Primiero, curato dall'associazione temporanea di professionisti dott. Silvio Grisotto di Primiero e Ing. Chiara Carloni di Zortea per un importo complessivo di 599.877,43 euro.

L’intervento in fase di progettazione, prevede il collegamento dei due tratti di ciclopedonale (attualmente scollegati), tra Via Navoi e Via Clarofonte. La lunghezza complessiva dell’intervento proposto è di circa 832-898 metri con inizio in Via Navoi, poco oltre lo svincolo viario di ingresso ai piazzali della ditta Cemin e alla centrale di teleriscaldamento.

Il progetto prevede quasi esclusivamente interventi sulla viabilità esistente, con adeguamento planimetrico e segnaletico di questa in più punti, per adattarla alle esigenze ciclopedonali, anche attraverso la messa in opera di interventi puntuali di “traffic calming”, con lo scopo di aumentare la sicurezza nei tratti promiscui auto-bici-pedoni. Tale intervento richiederà, inoltre, la realizzazione di alcuni opere strutturali per l’attraversamento di corsi d’acqua (Rio Carpenze e Torrente Canali).

Sarà valutata anche la possibile rivisitazione di alcune zone verdi e a parcheggio nei dintorni della Scuola “Negrelli”, allo scopo di razionalizzare e meglio utilizzare l’enorme spazio pertinenziale, attualmente poco o per niente utilizzato, cercando in questo modo di allontanare il traffico stanziale dal fronte della scuola.

Nel caso in esame, da un recente rilievo eseguito dall’ex-amministrazione di Transacqua nel corso del 2014 lungo Via delle Fonti nelle vicinanze della Scuola “Negrelli” (limite 30 km/h) ed un più recente rilievo (autunno 2015) eseguito dallo studio incaricato in collaborazione con il Servizio Strade della PAT sul Viadotto di Via delle Fonti, è emerso come le velocità nell’85% dei casi risultino ben oltre i 30 km/h, raggiungendo e superando addirittura anche la soglia dei 50 km/h.

Il progetto, verrà realizzato in un’ottica di rete, allo scopo di potersi funzionalmente collegare ad altri possibili interventi futuri di adeguamento o miglioramento della rete della mobilità.